A Trapani parte la “telemedicina” al Sant’Antonio Abate

TRAPANI. Due importanti novità nell’ospedale Sant’Antonio Abate dove è stato avviato un sostegno psicologico di gruppo alla UOC (Unità Operativa Complessa) di Medicina interna  mentre quella di Oncologia medica è entrata nella rete di Telemedicina del Policlinico di Palermo. L’ unità operativa complessa di Oncologia medica dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani è diventata, infatti, lo spoke di una rete regionale che ha il suo hub nell’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico di Palermo.

Il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera siciliana definisce spoke i presidi ospedalieri di primo livello e gli hub i centri di secondo livello. I termini, presi in prestito dal mondo degli aeroporti, distinguono i centri in cui si concentrano le operazioni specialistiche dai centri più periferici, in cui si prestano servizi di base la cui richiesta è molto diffusa sul territorio.

Fonte: http://trapani.gds.it

 

Scrivi il tuo commento