A Trapani un campus europeo sportivo

Cinque organizzazioni europee hanno stretto un partenariato di collaborazione per partecipare ad un progetto rientrante nel programma Erasmus + Sport dell’Unione Europea, che li vedrà assieme a Trapani e dare vita al Water GHAims Eurocamp. All’evento internazionale, promosso dalla ASD Aquarius gestore della piscina comunale di via Tenente Alberti, con il partenariato del Comune di Trapani, parteciperanno giovani nuotatrici e nuotatori europei tra i 14 e i 18 anni che verranno ospitati dalle famiglie degli atleti della stessa società capofila. Tra i partecipanti al progetto, si contano circa 50 atleti equamente rappresentati sia nella componente maschile che femminile. Assieme a loro giungeranno a Trapani anche allenatori e dirigenti per partecipare al progetto pilota che ha il fine di promuovere le pari opportunità nello sport. Tra i partecipanti al progetto, si contano circa 50 atleti equamente rappresentati sia nella componente maschile che femminile.

Si tratta insomma di un’occasione per promuovere da un punto di vista turistico-sportivo il territorio come luogo in cui si ritrovano i popoli, come affermato dall’assessore allo Sport Vincenzo Abbruscato. Lo staff, selezionato all’interno delle associazioni partner, che affiancherà gli atleti nel corso della settimana, vanta molti anni di esperienza in materia di istruzione, insegnamento, formazione, coaching, promozione dell’uguaglianza di genere e inclusione sociale.

Scopo prioritario del progetto è quello di aumentare la consapevolezza comune circa le discriminazioni presenti nel mondo dello sport, specchio degli stereotipi sociali, a partire da atleti, allenatori, educatori, operatori sportivi, famiglie e rispettive cerchie sociali, avviandone il superamento. “La Città di Trapani – afferma il Sindaco Giacomo Tranchida – condivide e fa proprio il progetto Erasmus + Sport messo in campo dalla ASD Aquarius esaltando i valori dello sport, quale ulteriore linguaggio di comunicazione e incontro fra i popoli ed in particolare delle nuove generazioni”.

 

Fonte: https://telesud3.com/

Scrivi il tuo commento