“C’è una bomba”

Allarme, questa mattina, alla Motorizzazione civile di Trapani. Sono intervenuti polizia e vigili del fuoco che hanno fatto evacuare i locali. Dell’ordigno, però, nessuna traccia

Allarme bomba alla Motorizzazione civile di contrada Milo, a Trapani.  A farlo scattare, questa mattina intorno alle 10,30, una segnalazione anonima raccolta da un dipendente che ha risposto al telefono: “C’è una bomba, se non scappate vi faccio saltare, vi guardo dalla montagna”.  All’altro capo, una voce maschile con accento non trapanese, ma siciliano.

  Sono subito intervenuti vigili del fuoco e  polizia. Personale e utenti hanno dovuto abbandonare, in fretta e furia,  i locali che sono stati passati al setaccio dagli artificieri. Dell’ordigno esplosivo, però, nemmeno l’ombra. Scherzo di pessimo gusto o falso allarme lanciato per tastare i dispositivi di sicurezza e i tempi di intervento. Sta di fatto che la telefonata anonima è giunta in un  momento di forti tensioni con la minaccia di attentati terroristici sempre in agguato e  che ha spinto le forze dell’ordine ad innalzare il livello di guardia in tutta la Penisola.

Adesso indagini a tutto campo per individuare l’anonimo che ha creato attimi di paura. Chi ha fatto la telefonata rischia la denuncia per procurato allarme.

Fonte: https://telesud3.com

Scrivi il tuo commento