Domenica si vota. Ultimi giorni di appuntamenti e appelli a Marsala e Trapani

Oggi è l’ultimo giorno di campagna elettorale, i candidati chiuderanno in grande stile, domani giornata di silenzio elettorale.

In molti ancora oggi sono gli indecisi sul voto di domenica 4 marzo, una indecisione che non è stata schiarita da questa competizione che ha annaspato dietro i leader nazionali.
Nessun confronto tra i candidati, molti gli incontri di apparato partitico. A guardare bene le foto delle varie manifestazioni, a destra come a sinistra, le persone presenti sono sempre le stesse. C’è una differenza però, il centro sinistra accoglie i voti del centro destra, che sono necessari per porter fare un discreto risultato, poi storce il naso quando entra a pieno titolo nel partito, come avvenuto per Dore Misuraca. La stessa consigliera comunale, Luana Alagna dei Democratici per Marsala, preferisce non esprimersi su questa adesione, evidentemente non la condivide. Non vorremmo ricordarle noi da dove proviene il leader che lei sostiene, Paolo Ruggirello.
Succede che in campagna elettorale, per portare acqua al proprio mulino, in tanti si ritrovino ad avere scarsa memoria.

Così Massimo Grillo che ha indicato il suo sostegno al Senato a Toni Scilla, non da nessuna indicazione alla Camera, e dice di non essere stato mai di centro sinistra.
Ma Sicilia Futura dove sta? È la longa manus del PD, e lo stesso Grillo nel 2015, prima ancora di scendere in campo come candidato sindaco, non mancava occasione per partecipare alle riunioni con il candidato Alberto Di Girolamo, al quale per qualche tempo aveva garantito appoggio.
Oggi ci si riscopre di centro destra, e non è un dramma. Rinnegare il passato per giustificare scelte elettorali non rende omaggio alla verità politica e alla storia di questa città.

Tante le chiusure di oggi, dicevamo.
A Palermo, alle ore 18.00, in Piazza Verdi Pietro Grasso chiuderà la campagna elettorale della lista Liberi e Uguali.
Alle 18.30 sempre a Palermo, alla Cala il Partito Democratico chiude la sua campagna elettorale, presenzierà Davide Faraone.
Pamela Orrù, candidata alla Camera dei Deputati nel Collegio uninominale di
Marsala, conclude a Trapani alle ore 20.30, presso il comitato della via Spalti
Anna Maria Angileri, candidata per il collegio plurinominale di Marsala-Trapani-Bagheria, chiude presso il comitato di via dei Mille a Marsala a partire dalle ore 20.
Tiziana Pugliesi, candidata alla Camera dei Deputati per la coalizione di centrodestra per il collegio uninominale di Marsala, sarà in giro per tutta la provincia con Gianni Alemmano, alle 21 toccheranno la città di Marsala.
A Mazara del Vallo chiude la sua campagna elettorale Francesca Intorcia, presso il comitato di corso Vittorio Veneto alle 18, per poi spostarsi presso la sala Armony di Marsala.

Chiusa la fase della campagna elettorale il 5 marzo per l’Italia si aprirà un nuovo scenario partendo dalla percentuale dei votanti e da come, questa competizione, ha influito sulla disaffezione verso la politica.

Il 23 marzo è stata già fissata la prima riunione delle Camere e quindi l’elezione dei Presidenti. Il risultato poi che uscirà dalle urne non vincolerà il Capo dello Stato nell’affidare il mandato. La nuova legge elettorale non consegnerà al Paese una maggioranza assoluta, per di più il primo gruppo parlamentare potrebbe non coincidere con la coalizione di riferimento.
Saranno necessarie le larghe intese per consentire all’Italia di attuare le riforme ma anche per garantire stabilità sui mercati internazionali.

Fonte: https://www.tp24.it

Scrivi il tuo commento