Emergenza rifiuti, ritardi nell’iter per conferire a Siculiana

Ancora disfunzioni nella raccolta dei rifiuti in città – come abbiamo documentato sabato scorso con un breve reportage fotografico sulla nostra pagina Facebook – a causa della chiusura della discarica di contrada Borranea. L’impianto è ormai saturo e il trasferimento alla discarica di Siculiana, nell’Agrigentino, non è ancora stato avviato per sopravvenuta motivi burocratici. Così la “Trapani Servizi”, che gestisce la discarica trapanese, dove vengono abbancati i rifiuti di 21 comuni, ha dovuto chiudere i cancelli per impedire che si esaurisca l’esiguo spazio disponibile dove dovrebbe restare il 30 per cento dei rifiuti trattati al vaglio.

La “Catanzaro”, che gestisce la discarica di Siculiana, ha chiesto una sorta di garanzia economica alle 21 amministrazioni comuni autorizzate dalla Regione ad utilizzare l’impianto e ciò ha comportato un rallentamento dell’iter. Un problema in più che non era stato previsto da nessuno nel corso della riunione svoltasi nei giorni scorsi alla Prefettura di Trapani per fare fronte alla situazione.

Fonte: http://www.trapanioggi.it

Scrivi il tuo commento