Erice, incidente in parapendio

Rischia di perdere l’uso delle gambe Ursula Maria Wengen, di 29 anni originaria di Berna, vittima ieri pomeriggio di un incidente durante un “lancio” in parapendio. La giovane, dopo aver ricevuto le prime cure presso l’area d’emergenza dell’ospedale Sant’Antonio Abate, in serata è stata traferita d’urgenza a Palermo. Nella caduta, avrebbe infatti riportato diverse fratture e importanti lesioni alla spina dorsale. L’incidente, è avvenuto ieri attorno alle 14,30. La 29enne, in vacanza ad Erice con un gruppo di amici appassionati di volo sportivo, subito dopo il decollo nei pressi del castello di Venere – per cause che sono ancora in fase di accertamento –  avrebbe perso il controllo del suo parapendio andando a sbattere contro un costone roccioso, poi lo schianto al suolo. A dare l’allarme i sui stessi compagni. Sul posto, sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e un’ambulanza del 118. Per recuperare la giovane turista, è stato necessario l’intervento di un elicottero. “Abbiamo faticato non poco – sottolineano i soccorritori – per raggiungere il luogo dove la ragazza era rimasta impigliata. E’ stato un intervento difficoltoso e pericoloso per la zona impervia e per i politraumi che la donna ha riportato”.

Fonte: https://telesud3.com

Scrivi il tuo commento