EXPO 2015: ISOLE EGADI SOTTO I RIFLETTORI

Dopo i primi giorni di polemiche per le difficoltà incontrate dalla Regione Sicilia ad inaugurare il padiglione che la vede protagonista assieme ad altri 10 paesi per presentare al mondo il cluster biomediterraneo, oggi tocca alle Egadi. Dario Caltabellotta, responsabile unico dell’assessorato all’Agricoltura, è dovuto letteralmente ricorrere a scopa e paletta per togliere le sporcizia trovate l’uno maggio. Così come si è dovuto asciugare il parterre zuppo d’acqua per una copertura esteticamente gradevole ma certamente non funzionale con il mal tempo. Infine, il padiglione degli 11 paesi che rappresentano con capofila la nostra isola il progetto portato avanti dalla giunta Crocetta sembrerebbe logisticamente penalizzato e poco segnalato. Insomma, un disastro che ha già fatto fare una figuraccia alla Sicilia su molte testate nazionali ed ha mandato su tutte le furie l’assessore Caleca che ha minacciato l’organizzazione di non versare neanche un euro dei 3 milioni previsti se a stretto giro non si fosse provveduto a risolvere le problematiche di questi giorni. Speriamo che oggi tutto posso essere risolto; infatti, oggi tocca alle nostre isole. La prima dal Cluster milanese,la seconda in collegamento da Marettimo presenteranno con gli isolani della più lontana delle Egadi le tradizioni che da sempre li contraddistinguono; la pesca, ovviamente, e la tradizione culinaria che ne deriva. Il tutto, fra il mare cristallino e le bellezze attrattive che le fanno tutte e 3 fra le perle piu’ appreazzate del mediterraneo. Le attività nell’ambito dell’evento dedicato all’arcipelago si sono aperte stamattina: presenti, tra gli altri, il Dario Cartabellotta, responsabile del Cluster biomediterraneo, sindaco delle Egadi Peppe Pagoto, il direttore della Riserva marina Stefano Donati, lo chef Peppe Giuffrè, il rais Gioacchino Cataldo il soprintendente Sebastiano Tusa, le insegnanti di Favignana e Marettimo con una delegazione di studenti. E mercoledì si replica; ma questa volta sarà un altra nostra “eccellenza” la protagonista: l’isola “nera” di Pantelleria.

Fonte: www.telesud3.com

 

Scrivi il tuo commento