LAVORI ALL’ACQUEDOTTO, STOP ALL’EROGAZIONE: DISAGI A TRAPANI

TRAPANI. L’acquedotto di Bresciana va in tilt e gran parte del territorio del Comune di Trapani è rimasta senza acqua. In pratica, l’erogazione idrica è stata interrotta ieri pomeriggio, oltre che per parte della città, per le frazioni Sud del capoluogo, per il Comando dei Vigili del Fuoco, per il centro di accoglienza di Milo, per l’impianto di riciclaggio, mentre altri disagi sono possibili per il Comune di Favignana, per la centrale Enel di contrada Favarotta e per l’aeroporto militare e per quello civile di Birgi a causa di alcuni lavori urgenti da effettuarsi nel territorio del Comune di Paceco.

In particolare l’amministrazione comunale aveva già dato qualche giorno addietro incarico ad una ditta specializzata nel settore per un importo complessivo di circa 10 mila euro per la sostituzione delle parti elettriche ed idrauliche delle elettropompe sommerse installate nei pozzi TR 8A, TR 2A, e TR 1A a Bresciana nei pressi di Campobello di Mazara. Ma, nel corso della preparazione dei lavori si è verificato un altro guasto tecnico nel carroponte del pozzo TR 12, compromettendo la sostituzione dell’elettropompa in avaria ed il conseguente blocco del pozzo TR5 con gravi ripercussioni sull’intero approvvigionamento idrico a seguito di un minore apporto d’acqua da Bresciana a Trapani.

Fonte:www.gds.it

 

Scrivi il tuo commento