Raccolta fondi per il teatro Tito Marrone

Sta prendendo corpo una mobilitazione per salvare il teatro Tito Marrone dopo i furti ed i danneggiamenti avvenuti in questi mesi. Lanciata una raccolta fondi.

I danni all’interno del teatro sono ingenti. La struttura attigua al Polo universitario è stata presa di mira dai ladri: sono stati portati via i cavi di rame degli impianti, le pompe di calore, le strumentazioni della regia che si trova sopra l’ingresso. Dai tubi che alimentavano i climatizzatori esce l’acqua che finisce col riversarsi sulla moquette. Presi di mira anche i bagni, con i sanitari distrutti. Un autentico scempio. Un vero e proprio pugno allo stomaco come emerso nei giorni scorsi nel corso di un sopralluogo a cui ha preso parte anche l’attrice e presentatrice Vanessa Galipoli.
Adesso si sta cercando di correre ai ripari, innanzitutto con la messa in sicurezza della struttura. Naturalmente l’obiettivo è di riaprire quanto prima il teatro. La questione sarà al centro di un incontro con l’assessore regionale Gaetano Armao in programma per il prossimo 29 gennaio. Una riunione che si prospetta decisiva per la sorti del teatro Tito Marrone. Per riaprire la struttura, la più capiente a Trapani con mille posti a sedere, si punta ad una gestione congiunta tra l’Ente Luglio Musicale Trapanese e la Fondazione Erice Arte. Naturalmente prima c’è da rimettere tutto a posto. E per reperire le somme necessarie si punta pure ad una raccolta fondi. Ma anche da questo fronte tutto dipende da cosa si deciderà nel corso della riunione del 29 gennaio.

Fonte: http://www.telesud3.com

Scrivi il tuo commento