SALVIAMO LE TONNARE

Continua l’iter per il recupero degli antichi vascelli della tonnara di Bonagia, per anni lasciati a marcire a pochi metri dalla torre. Si va verso una raccolta fondi per finanziare il restauro delle barche.

Da un lato c’è l’impegno politico dell’amministrazione comunale di Valderice guidata dal sindaco Mino Spezia, dall’altro un gruppo di cittadini e liberi professionisti che hanno costituito l’associazione “Salviamo le Tonnare” con in testa l’imprenditore Nino Castiglione, in prima linea nella “battaglia” per il recuperi du ciò che resta dell’antica flotta della Tonnara di Bonagia, da anni lasciare a marcire a pochi metri dal mare in condizioni di degrado ed abbandono. Adesso si va finalmente verso il recupero di muciare, vascelli e varcazze, oltre che dell’area dove si trova la flotta dimenticata, lungo il litorale di Bonagia, che l’esecutivo valdericino punto a valorizzare. Come prima cosa ha istituito una grande isola pedonale che nel medio periodo dovrebbe diventare un vero e proprio giardino sul mare. I riflettori restano naturalmente puntati sul recupero dei vascelli. A riguardo a breve sarà firmato un protocollo di intesa tra Comune di Valderice, Soprintendenza ai Beni Culturali e associazione “Salviamo le Tonnare” per procedere al tanto atteso intervento di restauro.

L’associazione “Salviamo le Tonnare” si occuperà proprio della raccolta dei fondi per recuperare e musealizzare le barche, organizzando anche eventi ed iniziative a tema. Sempre con l’obbiettivo di trovare le somme che servono per salvare i vascelli, portando avanti una azione di sensibilizzazione tra i cittadini, che possono contribuire anche donando pochi euro. Il primo evento è in programma per il 29 luglio con la rappresentazione teatrale “Il Signore delle tonnare”, tratto dal libro di Ninni Ravazza sulla storia di Nino Castiglione, il fondatore dell’azienda che porta il suo nome. Lo spettacolo si terrà proprio nella corte della Tonnara di Bonagia, dove per tanti anni ha lavorato lo storico imprenditore.

Fonte : http://www.telesud3.com

 

Scrivi il tuo commento