Soccorsi escursionisti allo Zingaro

Soccorso Alpino e 118 sono intervenuti ieri allo Zingaro per soccorrere una turista tedesca con la gamba fratturata.

Intervento congiunto del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e 118 nella Riserva dello Zingaro. Due tecnici della Stazione di Palermo del Soccorso Alpino ieri pomeriggio si sono imbarcati su un elicottero del 118 a Boccadifalco per prelevare una turista tedesca di 62 anni che si era fratturata una caviglia mentre percorreva un sentiero nei pressi di cala marinella. Stabilizzata dal personale sanitario è stata poi trasportata in elicottero a Valderice.

Domenica scora il Soccorso Alpino era intervenuto sempre allo Zingaro con un elicottero del Sar di Birgi per soccorrere un escursionista palermitano che aveva accusato un malore mentre si trovava a Cala della Disa. Scattato l’allarme, il 118 che ha subito allertato le squadre del Soccorso Alpino. Sono subito intervenute due squadre, una via terra ed una elitrasportata tramite un elicottero del 118. L’elicottero è atterrato in una piazzola a circa un chilometro da Cala della Disa da dove il personale del soccorso alpino e del 118 ha potuto velocemente raggiungere il turista per prestargli le prime cure ed imbarellarlo. Viste le condizioni mediche riscontrate è stato richiesto l’intervento di un elicottero dell’Aeronautica Militare dotato di verricello per velocizzare le operazioni di soccorso. Nel frattempo il personale del soccorso alpino ha provveduto a spostare il turista con tecnica di barella portantina in un’area più idonea per il recupero. Poco dopo l’elicottero HH 139 dell’82° Centro SAR di Trapani-Birgi ha recuperato il turista ed un tecnico del soccorso alpino per trasportarlo in una piazzola di elisoccorso a Valderice dove è stato consegnato ad un’ambulanza del 118.

Fonte: https://telesud3.com

Scrivi il tuo commento