Telecamere contro chi sporca

Pugno duro a Trapani contro chi lascia rifiuti ingombranti per le strade e sui marciapiedi. In città sono state installate le prine telecamere che terranno sotto controllo i siti presi di mira dagli incivili, che imperterriti continuano a lasciare di tutto ovunque, dai vecchi mobili ad elettrodomestici e materiali vari, spesso anche pericolosi per la salute, come l’eternit. Trasformando diverse zone del capoluogo in vere e proprie discariche a cielo aperto. Uno scempio che in questi ultimi mesi ha raggiunto livelli allarmanti, con i cassonetti circondati da rifiuti di ogni genere e tipo. Per arginare questo fenomeno, che oltre a danneggiare l’immagine della città rappresenta un costo in termini di rimozione e pulizia delle zone prese di mira, il Comune di Trapani ha deciso di installare delle telecamere mobili, che permetteranno agli agenti della Polizia Municipale di Trapani di tenere sotto controllo le zone dove, puntualmente, vengono abbandonati rifiuti. Le telecamere potranno essere spostate da una parte all’altra del territorio comunale, permettendo di registrare anche il numero delle targhe e di risalire così anche ai responsabili, sanzionandoli. Sono previste multe da 600 a 1200 euro. Ed in base ai casi può scattare, oltre alla denuncia penale, anche il sequestro del mezzo, come ricordato dal commissario della Polizia Municipale di Trapani Roberto Acquaviva, responsabile del servizio di tutela ambientale.

Fonte: http://www.telesud3.com

Scrivi il tuo commento