TRA INCIVILTÀ E DEGRADO

Trapani è sempre più sommersa dai rifiuti. L’inciviltà di certe persone, purtroppo, continua a tenere banco, dando un’immagine della città sporca ed in condizioni di degrado.

Trapani somiglia sempre più ad una discarica a cielo aperto. I rifiuti abbandonati un po’ ovunque rischiano di “seppellire” la città, sempre più deturpata e offesa dall’inciviltà dilagante di chi, in barba alle più elementari regole della convivenza continua, imperterrito ed impunito, ad abbandonare la qualsiasi per le strade, rifiuti ingombranti compresi. A pagarne le conseguenze sono i cittadini per bene. Quelli che rispettano le regole, amano la loro città e pagano le tasse. Sobbarcandosi quindi dei costi per pulire dove gli incivili sporcano. Ormai il problema rifiuti sta rasentando l’emergenza. Anche perché pulito un angolo, puntualmente si riprensentano muove montagnette di spazzatura. Con materassi, pezzi di mobilia, vecchi elettrodomestici e sanitari, addirittura wc abbandonati in una zona e poco distanti il bidè di un colore simile. In tre quartieri tra di loro limitrofi, rione Palma, fontanelle e villa Rosina, vicino ai cassonetti si trovano mobili abbandonati, letti, resti di un bagno e addirittura una culla. Addirittura davanti il Centro “Nino Via”, nel cuore del quartiere Sant’Alberto, si trova di tutto, così come alle spalle della piscina comunale di via Tenente Alberti. Nel può totale quadro di degrado. Un’offesa alla bellezza di questa città. Che meriterebbe ben altro. Sicuramente più amore e rispetto.

Fonte: http://www.telesud3.com

 

Scrivi il tuo commento