TRAPANI, CONVEGNO “LA MORTE CARDIACA IMPROVVISA”. SARÀ PRESENTATO IL NUOVO DEFIBRILLATORE AED 3

Il CSE di Trapani – Centro Soccorso Emergency – in collaborazione con C2 Project di Lecce ha organizzato un convegno dal titolo “La morte cardiaca improvvisa: dalla genetica al territorio”. Il convegno si terrà il 28-29-30 luglio presso la sede della Croce Rossa, alla Cittadella della Salute di Erice.
I lavori sono suddivisi in tre sessioni nelle giornate 28-29, per concludere il 30 luglio con lo svolgimento del corso BLSD Pro e somministrazione dell’ossigeno.
Il responsabile scientifico dell’evento è il dottor Gabriele Tripi.

La morte cardiaca improvvisa in Italia è responsabile del 60-70% di tutte le cause di morte cardiovascolare, con un numero di decessi che supera i 70 mila l’anno. Può essere la prima e unica manifestazione clinica di diverse cardiomiopatie e subentra dopo appena un’ora dall’inizio dei sintomi. Sarà questo uno dei temi centrali del congresso. Gli argomenti saranno trattati da esperti del settore: dal direttore dell’UOC – Unità Operativa Cardiologia – di Marsala, Gaspare Rubino, al responsabile U.O.S. UTIC e Impiantistica Cardiologica di Trapani, Calogero Puntrello. Tra i relatori ci sarà anche il direttore della centrale operativa 118 di Palermo e Trapani, Fabio Genco, Gaetano Pollara, medico dell’emergenza 118, la dottoressa Veronica Carlino della C2 Project e Tony Alestra, formatore della Salvamento Agency ed esperto nella defibrillazione semiautomatica e nell’installazione dei defibrillatori pubblici (PAD).
Sarà presente direttamente da Lecce anche Federico Fumagalli, marketing manager della ZOLL Medical Italia, azienda leader di dispositivi di rianimazione cardiaca, che presenterà il nuovo defibrillatore AED 3 la nuova frontiera dei defibrillatori semiautomatici.
Il convegno è stato accreditato AGENAS con 26 Crediti Formativi ECM rivolte a tutte le professioni sanitarie.

“L’organizzazione di questo convegno – si legge in una nota – risponde alla domanda di definizione dei fattori di rischio di morte cardiaca improvvisa dal punto di vista clinico, anatomico e genetico. Si propone inoltre di analizzare le strategie a nostra disposizione per il miglior trattamento dei pazienti con elevato rischio aritmico e per la popolazione generale”.

L’iscrizione sarà possibile fino al prossimo 24 luglio, tramite il sito www.csetrapani.it .
Per informazioni, contattare il numero 340 7435567.

Fonte : http://www.lasberla.com

 

Scrivi il tuo commento