Trapani, innovativo macchinario per l’esame diagnostico ai tumori

TRAPANI. Passo avanti decisivo per l’imminente installazione di una Pet all’ospedale «Sant’Antonio Abate» di Trapani e negli ospedali di Agrigento, Caltanissetta, Ragusa e Siracusa, (tomografia emissione di positroni),un’importante apparecchiatura tecnico- sanitaria all’avanguardia per l’esame diagnostico di possibili tumori polmonari ed intestinali) da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani che è l’Azienda capofila per tale appalto. L’Asp infatti ha proceduto ha fatto eseguire, da parte della ditta aggiudicatrice,i necessari sopralluoghi nel locale dove dovrà essere installata la Pet per la sua ubicazione. Come si ricorderà, lo scorso anno l’Azienda sanitaria di Trapani quale Ente capofila indisse la gara d’appalto per un importo complessivo di 15 milioni di euro.

La gara d’appalto venne aggiudicata all’associazione di imprese costituita dalla Siemens e da Dimensione Spa. Il provvedimento di aggiudicazione dell’appalto venne però subito impugnato con un ricorso al Tar da parte della Philips che riteneva di avere diritto all’aggiudicazione della gara stessa. Ma, proprio recentemente il contenzioso tra le parti si è risolto, e da qui l’amministrazione sanitaria trapanese ha accelerato subito i tempi per poter procedere all’acquisto vero e proprio della Pet non solo per il capoluogo, ma anche per gli ospedali delle altre 4 province interessate.

Fonte: www. gds.it

 

 

Scrivi il tuo commento