Trapani, raid al cimitero. Danneggiati loculi e cappelle

Non c’è pace, ma soprattutto non c’è rispetto nemmeno per i morti. Raid vandalico al cimitero di Trapani. Danneggiati una trentina tra loculi e cappelle. I responsabili dell’incursione hanno agito nottetempo. Protetti dal buio hanno fatto irruzione al camposanto, saccheggiando le cappelle dove sono stati asportati vasi, crocifissi e oggetti ornamentali. Hanno agito con la consapevolezza di poterla fare franca. Il cimitero, infatti, non è dotato di telecamere più volte invocate dai familiari dei defunti perchè non è la prima volta che al camposanto si verificano episodi del genere per non parlare dei furti di fiori che ormai si verificano con cadenza quotidiana. . In passato addirittura è stata sfregiata la statua del Cristo sulla croce, collocata al’ingresso. Un episodio che, a suo tempo in città suscitò rabbia e sdegno. Gli autori dell’ennesimo blitz una volta portato a compimento il loro progetto si sono dileguati. A dare l’allarme sono stati i parenti dei defunti che hanno trovato le cappelle aperte e danneggiate. Del caso si occupano gli agenti della polizia municipale.

Fonte: http://www.telesud3.com

Scrivi il tuo commento