TUTTE LE SPIAGGE PIÙ BELLE DI TRAPANI E PROVINCIA

LE SPIAGGE DELLA CITTÀ DI TRAPANI

Più vicine al continente africano che all’Italia, la spiagge della provincia di Trapani sono per lunghi tratti rudi e selvagge, conservando intatte alcune delle più belle aree naturali di tutto il Mediterraneo. Il litorale si allunga per circa 150 km dal versante meridionale a quello settentrionale acquisendo la sua tipica forma inarcata.

Approdo sicuro di Fenici e Arabi, il litorale trapanese è rimasto fortemente impregnato dalla cultura araba: le basse abitazioni, la cucina speziata, perfino le influenze nei dialetti locali, fanno respirare qui un intenso odore d’Africa.

E’ la costa della storia: da quella antica, alle imprese moderne: è qui che sbarcò Garibaldi a comando dei Mille per la liberazione italiana contro le truppe Borboniche.

Ma la costa di Trapani è soprattutto la terra del sole: San Vito lo Capo, la Riserva dello Zingaro, le Isole Egadi e tante altre incredibili località hanno ormai acquisito una rilevanza turistica internazionale. Non stupitevi troppo di ciò che scoprirete. E’ solo Sicilia.

 

Spiagge di Trapani

Posta a cavallo tra il Mar Tirreno e il Canale di Sicilia, Trapani può vantare belle coste e un affascinante mare a pochi metri dal centro, ottima soluzione per un tuffo veloce per chi non ha il tempo di spostarsi in altre località.

Poco  fuori dal centro si può godere del bel mare della spiaggia di San Giuliano, ampio litorale sabbioso in cui si può scegliere se sdraiarsi nella parte libera o rilassarsi negli stabilimenti balneari attrezzati. La spiaggia ha ampie zone di zone libere, ma anche stabilimenti balneari attrezzati di tutto punto, dove sarà possibile organizzare partite e tornei in vari beach sport. Il basso fondale inoltre è preferito da chi ha l’esigenza di trovare una soluzione ideale per i più piccoli.

 

Spiaggia di San Vito lo Capo

Le spiagge di San Vito Lo Capo rappresentano qualcosa di unico, eccellenza naturalistica nel panorama nazionale e internazionale. Luogo che da sempre ha preservato l’ambiente circostante, si mostra tutt’oggi in completa sintonia con i paesaggi che lo circondano.

La spiaggia di San Vito lo Capo è stata eletta la spiaggia più bella d’Italia: incastonata tra le due Riserve Naturali (Monte Cofano e dello Zingaro), si allunga per oltre 3 chilometri in un ampio e sabbioso litorale di finissima sabbia bianca. Il mare assume diverse tonalità di colori, verdeggianti piuttosto che azzurre. I suoi fondali mischiano la sabbia a frammenti di conchiglie che poco hanno da invidiare ai tanto conclamati atolli caraibici.

Il vasto litorale, di solito frequentato già dagli ultimi mesi primaverili, è perfetto per qualsiasi esigenza: troverete spazi di spiaggia libera a cui si alternano ottimi lidi balneari.

Qualsiasi altro commento risulterebbe inutile. Provate e fateci sapere!

Sul versante occidentale si trovano altre due località che meritano l’attenzione del turista: Makari e Castelluzzo. Meno conosciute di San Vito, sono di norma meno frequentate ma anch’esse poste in uno spettacolare scenario naturale.

Il litorale di Makari è sabbioso e si protrae per qualche chilometro, pittorescamente incastonato tra costoni di roccia.

Castelluzzo invece si può godere di una suggestiva spiaggia di ciottoli, proprio al centro del Golfo. L’ambiente circostante è puntellato da numerose piantagioni di ulivi e da piccole postazioni di avvistamento.

 

 Scopello

Il mare di Scopello è da sogno:  i faraglioni emergono imponenti dall’acqua limpidissima, proprio di fronte all’antica tonnara, caratterizzando tutto il paesaggio. La tonnara che occupa parte della spiaggia, fu costruita nel XIII secolo, ristrutturata durante il Settecento e dismessa soltanto nel 1981.

La costa di Scopello nasconde suggestive insenature, adatte a chi non può fare a meno di immergersi con maschera e boccaglio. Da non perdere la Baia di Guidaloca, più a sud, spiaggia di piccole dimensioni ma comunque accogliente e suggestiva, incastonata tra un verdeggiante braccio roccioso e un grande costone. Sarà possibile affittare ombrellone e sdraio.

Nelle vicinanze si aprono numerosi punti d’immersioni, alcuni un po’ più frequentati altri decisamente più segreti: Cala Bianca, Cala Rossa e Punta Pispisa sono scelti dai più temerari e raggiunti solo con imbarcazioni, vista la difficoltà della discesa a mare.

Cala Mazzo invece, nasconde una piccola spiaggetta di sabbia chiara davanti ad un bellissimo mare color turchese. Per arrivare, sarà necessario imboccare una stradina non asfaltata.

Sul versante meridionale, Scopello è la tappa di partenza ideale per escursioni e trekking all’interno della Riserva Naturale dello Zingaro, alla scoperta di paesaggi incontaminati.

Di sera Scopello diventa luogo di passeggio e raffinata cucina, dove non sarà difficile trovare tra le viuzze del paese ristoranti o trattorie per poter gustare le prelibatezze della cucina locale: oltre al pesce fresco e al cous cous, sono diversi i piatti preparati con prodotti genuini dell’entroterra trapanese.

Insieme a San Vito lo Capo, Scopello rappresenta il luogo più amato dai turisti italiani e stranieri della costa trapanese.

 

 Spiaggia di Alcamo Marina

Una lunga spiaggia sabbiosa che si allunga per circa 3 kilometri, location storica per i villeggianti locali che ultimamente riscontra favori anche oltre i confini siciliani. E’ la spiaggia di Alcamo Marina, il primo tratto di costa trapanese per chi proviene da Palermo.

Spaziosa e ben attrezzata, registra sempre il tutto esaurito durante il periodo estivo: i lidi offrono ombrelloni, sdraio e ottima cucina, oltre ad organizzare tornei di vari beach sport. La sua vicinanza ad altre località balneari d’eccellenza e a siti storici di particolare interesse culturale, la rende una valida scelta all’interno del Golfo di Castellammare.

Per godere del giusto relax e della calma dell’intera baia, il consiglio è venire nei primi mesi d’estate.

 

Spiaggia di Bonagia

Il borgo marinaro di Bonagia, situato all’interno di un paesaggio naturale di particolare bellezza, è divenuto posto di villeggiatura esclusivo, grazie alla stupenda spiaggia di ciottoli e sabbia bagnata da un incredibile mare cristallino, il tutto impreziosito  dalla presenza della famosa Tonnara a dominarne il paesaggio.

Oggi adibita a struttura ricettiva, la Tonnara venne edificata nel 1600, divenendo uno dei più grandi siti per la lavorazione del tonno di tutto il Mediterraneo:  in alcune sue sale è stato organizzato il Museo delle attività marinare, in cui vengono illustrate le complesse tecniche per la cattura dei tonni.

Il gran numero di turisti che si reca qui per godere dei magnifici paesaggi, avrà l’opportunità di godere dei numerosi ristoranti e trattorie che si affacciano proprio sul Golfo di Bonagia.

Continuando verso Monte Cofano, si trovano altre due stazioni balneari, Lido Valderice e Rio Forgia, proprio ai piedi del Monte, da cui inizia il tratto della Riserva Naturale Orientata Monte Cofano. L’armonia e la bellezza dei suoi luoghi resterà un’esperienza indimenticabile.

 

Spiaggia Campobello di Mazara

Tre Fontane e Granitola sono le due spiagge di Campobello di Mazara, due località balneari  tutte da scoprire.

La spiaggia di Tre Fontane è perfetta per chi va in vacanza con i più piccoli: la lunga spiaggia sabbiosa è l’ideale per lasciarli giocare con paletta e secchiello senza alcun pericolo. L’acqua del mare, tiepida e calma rimane bassa per diversi metri permettendo così un bel bagnetto anche ai bimbi.

Granitola di Torretta ha invece un litorale frastagliato, con basse scogliere in cui si nascondono pesci da scogli, polpi e molluschi. La limpidezza dei suoi fondali è ricercata da sub e amanti di snorkeling per immersioni e avvistamenti. E’ una località storica, in cui in passato era presente una delle tonnare più grandi della Sicilia, in disuso già da fine Ottocento.

Spiaggia di Castelvetrano

Sul versante meridionale della costa, a pochissimi chilometri dal meraviglioso sito archeologico di Selinunte, si trovano due spiagge poco conosciute ma di eccezionale bellezza: Triscina e Marinella di Selinunte.

Il litorale di sabbia color oro si distende per diversi chilometri, davanti al quale si staglia un mare cristallino e sempre pulito. Le spiagge di Castelvetrano sono ancora meta di un turismo di nicchia, così da poter essere posti da frequentare anche durante i periodi di punta dell’estate: ai tratti di spiaggia libera, si affiancano diversi stabilimenti balneari con animazione e strutture ben organizzate.

Grazie ai venti del Canale di Sicilia, che sulla costa danno vita a sinuose dune di sabbia, sarà possibile dilettarsi con windsurf e vela per solcare questo meraviglioso mare.

Le offerte ricettive sono in grado di accontentare qualsiasi richiesta, dalla più economica alla più esigente. Ristoranti e trattorie sono presenti in gran quantità e per gli amanti della movida non mancheranno i locali dove poter trascorrere  al chiaro di luna bellissime serate siciliane.

Castellamare del Golfo

La naturale bellezza della sua costa, il panorama collinare del Monte Inici che si staglia alle sue spalle, la storia e la tradizione che rivivono nel suo castello insieme alla vicinanza  ad eccezionali posti come la Riserva dello Zingaro, fanno di Castellammare del Golfo una meta imprescindibile della Sicilia occidentale.

La spiaggia per eccellenza di Castellammare è la Playa, un bel tratto di costa sabbiosa lungo circa un chilometro di spiaggia libera o attrezzata con stabilimenti balneari che all’ora di pranzo offrono la possibilità di ristoro. L’acqua è limpidissima come in tutto il resto del Golfo.

Posto ideale per famiglie, ma frequentato anche da numerosi giovani, non sarà difficoltoso trovare parcheggio, grazie alle numerose aree (a pagamento) che si trovano proprio alle spalle della spiaggia.

Per chi ha un amico a quattro zampe, la spiaggia di Castellammare permette di poterlo portare con se e fargli un tuffo in acqua anche a lui: dal 2012 infatti, è stato attrezzato un tratto di costa per la bau bau beach, in cui anche i nostri amici più fedeli potranno concedersi qualche ora di tintarella.

Infine, dopo anni di restauri, all’interno del famoso Castello di Castellamare è stato istituito Il polo museale “La Memoria del Mediterraneo” costituito da quattro differenti sezioni: Il Museo dell’Acqua e dei Mulini; Il Museo delle Attività Produttive; Il Museo Archeologico e infine, Il Museo delle Attività Marinare.

Sul versante occidentale invece, la costa diventa più frastagliata dando vita a piccole insenature e spiaggette fino ad arrivare a Scopello, il piccolo gioiello della costa trapanese.

Spiagge di Marsala

Il mare ha sempre avuto un ruolo di grande importanza per Marsala: dagli sbarchi provenienti dall’Africa, al commercio di sale e liquori fino all’approdo di Garibaldi e i suoi Mille. Il litorale di Marsala, caratterizzato dalla presenza dei mulini a vento delle saline, è chiuso a nord dalla Riserva dello Stagnone, una grande area lagunare.

E’ qui che si trova la spiaggia di Punta Tramontana, litorale di sabbia fine e chiara che si immerge nelle acque tiepide e sempre placide del mare di Marsala. La spiaggia che corre per un lungo tratto è libera ma nelle immediate vicinanze non mancano lidi che offrono numerosi servizi per i bagnanti.

Anche più a sud le spiagge mantengono la fisionomia sabbiosa e sono spesso frequentate dagli amanti del wind-surf, che qui richiama appassionati da svariate parti del mondo.

Proprio da Marsala, come anche da Trapani, partono gli aliscafi per le Isole Egadi, tappa consigliata per chi si trova in città.


Spiagge di Mazara del Vallo

Le spiagge di Mazara del Vallo occupano diversi chilometri della costa occidentale trapanese, alternando lunghi litorali sabbiosi a diversi tratti di fondali rocciosi.

Capo Feto

Capo Feto, all’interno dell’Area Naturale Protetta di Capo Feto gestita dal WWF, è un ampio tratto di costa caratterizzato da una bellissima spiaggia di sabbia fine, rimasta inalterata da qualsiasi intervento dell’uomo.

Lungo tutta la costa, tra le dune di sabbia chiara, colorano il paesaggio esemplari di flora mediterranea: dal 2011 è stata riconosciuta zona umida protetta, tra le poche rimaste in Sicilia. Per la bellezza del posto e la difficoltà a giungervi, la spiaggia ospita spesso comitive di naturisti che approfittano del caldo sole di Mazara per concedersi un’abbronzatura integrale.

Tonnarella

Tonnarella, poco fuori da Mazara del Vallo, si estende per circa 8 chilometri di spiaggia, a tratti ancora libera ma con ampi spazi dedicati ai lidi balneari che mettono a disposizione animazione sin dalla mattina, oltre a tutti i comfort che una giornata al mare necessita.

Anche qui, la sabbia ha un particolare candore degradando lentamente nelle fresche e limpide acque marine. Quando il vento soffia favorevolmente, il mare viene invaso dagli amanti del surf e kit-surf, che trovano nelle acque de la Tonnarella le condizioni ideali per dilettarsi con gli sport a vela.

Cala Dei Turchi

Cala dei Turchi, un tempo dimora dei pirati, si presenta con la sua frastagliata costa in cui trovano posto piccole e accoglienti spiaggette situata a circa 10 chilometri da Mazara del Vallo, presso la torre di Punta Granitola, grazie alle acque limpide e alla pescosità del suo mare è luogo ideale per snorkeling, immersioni e pesca subacquea.

La Quarara

La Quarara, sulla parte meridionale del litorale di Mazara, è una località caratterizzata da costa scoscesa e rocciosa, in cui fare il bagno nelle sue tiepide acque sarà sicuramente rilassante. Rispetto agli altri luoghi della costa, è sicuramente meno frequentato e per questo preferito da chi è in cerca di relax, sole e un bel tuffo tra i meravigliosi fondali di Mazara del Vallo.

Se hai in programma di visitare le Isole Egadi, visita il sito www.egadiexperience.it. Puoi prenotare il tuo alloggio, organizzare la tua escursione in barca, il tuo percorso di trekking e noleggiare qualsiasi mezzo senza carta di credito.

Tutto direttamente da casa o presso le biglietterie e con la formula “salta la fila“, con la quale sull’isola che sceglierai, avrai diritto ad una corsia preferenziale al botteghino e il tuo mezzo sarà pronto per farti vivere subito la migliore vacanza di sempre.

 

Fonte : https://www.visitsicily.travel/natura/spiagge-sicilia/spiagge-di-trapani/