COSMI LANCIA IL TRAPANI: “AVANTI CON I GIOVANI”

TRAPANI. L’«uomo del fiume» non ha paura di guadarlo. Il tecnico del Trapani, Serse Cosmi, è pronto alla nuova sfida che attende lui e la sua squadra. Una sfida che è partita ieri in maniera ufficiale con il raduno per la prima parte del ritiro precampionato di Spiazzo, paese in provincia di Trento, cui seguirà poi quello di Norcia.

Qual è il programma? Lo slittamento dell’inizio del torneo causerà modifiche?
«Diciamo che il programma è ritoccabile ma solo nella sua seconda fase, di certo non nella prima. Il rinvio dell’inizio del campionato ci costringerà infatti ad apportare delle modifiche a ciò che avevamo stabilito. Ci attendono due settimane di lavoro organico, condito da amichevoli. Ho voluto incontrare squadre di categoria superiore perché penso che consentano di migliorarsi sotto il profilo della personalità. Questo programma andrà avanti fino al giorno 28. A Norcia si terrà poi la fase del ritiro. Avremo molto tempo prima dell’inizio del campionato, decideremo successivamente il da farsi per questa».

 L’inchiesta «I treni del gol» la preoccupa?

«Per ciò che riguarda noi bisogna restare fiduciosi. C’è da preoccuparsi, invece, per la situazione generale, indipendentemente da quest’ultima inchiesta. C’è una serie infinita di vicende che inevitabilmente crea apprensione in tutti, anche nei tifosi che poi sono i destinatari innocenti, le vittime di qualcosa che non appartiene loro. Chi intende il calcio in una certa maniera e lo interpreta in modo onesto, deve dimostrare a tutti che crede in questo sport».

Fonte:www.gds.it

Scrivi il tuo commento