L’antica ringhiera finisce in mare

Un tratto dello storico corrimano di Viale Regina Elena, nel porto di Trapani, ha ceduto finendo in acqua.

Una parte della ringhiera in ferro di viale Regina Elena, nel porto di Trapani, è finita in mare dopo avere ceduto nella base. La passeggiata alla Marina ha accompagnato intere generazioni di trapanesi, quando il viale che costeggia il porto era luogo di incontro facendo quattro passi in riva al mare. Con le sue antiche panchine e la ringhiera in ferro, da anni piuttosto malconcia e piena di ruggine. Al punto di essere arrivata a cedere in alcuni punti, finendo divelta in mare. Un pugno nello stomaco per chi ama davvero Trapani ed è legato alla storia di questa città. Non è sicuramente un bel vedere lo scenario che si presenta da qualche giorno ai passanti che percorrono il tratto di viale Regina Elena che dalla Stazione Marittima arriva fino alla Madonna del porto. Una zona dove ogni giorno passano tante persone, turisti compresi, soprattutto quelli che sbarcano dalle navi da crociera. Sicuramente un’immagine per nulla decorosa per l’intera città, come i cumuli di spazzatura lasciati incivilmente dove capita prima, comprese le aiuole degli alberi della via Regina Elena, nel lato opposta alla passeggiata sul mare. O attorno alle campane ed ai contenitori della differenziata. Insomma, un biglietto da visita tutt’altro che edificante per un territorio dal forte potenziale turistico, ma che, purtroppo, continua a fare i conti con scene di degrado. In questo caso in pieno porto, che essendo un punto di arrivo e partenza è sicuramente una delle zone più strategiche ed importanti della città, per di più in pieno centro storico. Ma che si presenta, agli occhi dei trapanesi e dei visitatori, con la ringhiera della storica passeggiata finita in mare. Per di più con tutti gli aspetti che rimandano alla sicurezza, visto che ad oggi, dopo il cedimento del corrimano, mancano anche i segnali e le barriere a tutela dei passanti.

Fonte: https://telesud3.com

Scrivi il tuo commento