Tragedia nella notte: ragazzo in moto investito e ucciso a Marsala da un’auto pirata

La serata di venerdì a Marsala è stata scossa da una terribile tragedia. Un ragazzo, Vito Di Girolamo, ha perso la vita in un incidente. Aveva 17 anni. L’incidente si è verifcato intorno alle 12 lungo la litoranea che da Marsala porta a Petrosino.

Di Girolamo era a bordo del suo scooter quando è stato preso in pieno da un’auto, il cui conducente non si è prestato a dare soccorso. L’impatto è stato violento, tanto che sembra, da un prima ricostruzione, che il ragazzo abbia abbattuto il segnale dello “Stop”.

Quando, dopo pochi miunti, sono arrivati sul posto altri automobilisti, hanno trovato il povero ragazzo a terra, già privo di vita. L’incidente è avvenuto nei pressi dell’incrocio che porta al Lido Sibiliana, subito dopo il Signorino, in direzione Petrosino.

Scene di grande strazio al Pronto Soccorso dell’ospedale di Marsala, “Paolo Borsellino”, dove non c’è stato, come dicevamo nulla da fare, e dove, per tutta la notte, sono arrivati a fare da conforto ai genitori, che vivono in Contrada Pastorella,  e alla sorella Arianna, amici, parenti e tantissime persone.

E si trova ricoverata nell’ospedale «Villa Sofia» di Palermo, in prognosi riservata, invece, la ragazzina di 12 anni che è stata investita da uno scooterone mentre attraversala la strada davanti alla sua scuola. Ne abbiamo parlato ieri su Tp24.it.  Frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo «Mario Nuccio» di Marsala e, intorno alle 13,30 stava attraversando la strada davanti all’edificio scolastico, lungo la via Salemi, sulle strisce pedonali, quando è stata travolta da uno scooter di grossa cilindrata, uno  Scarabeo Aprilia guidato da un marsalese di 47 anni, che viaggiava in direzione centro. La bimba è stata presa in pieno, davanti agli occhi della madre, che l’aspettava dall’altra parte della strada.  Trasportata in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale «Paolo Borsellino»,   è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per l’asportazione della milza. I medici marsalesi ne hanno poi  disposto il trasferimento in elisoccorso nel Trauma centre del Villa Sofia a causa di un trauma cranico. Ieri sera la bimba si è svegliata dal coma farmacologico e ha chiesto di vedere la mamma.

Fonte: http://www.tp24.it

Scrivi il tuo commento